lunedì 14 maggio 2012

Ultima moda La gara a chi lo ha più grosso

Ormai è una vera e propria competizione. Gli utenti smartphone vogliono averlo più grosso degli altri.

Si parla del processore, ovviamente!
Con l'uscita in commercio di terminali quad-core si è arrivati quasi al pari dei computer (alcuni laptop di fascia bassa sono addirittura meno performanti di smartphone di fascia alta).
Gli utilizzi dei due dispositivi, però, sono, o dovrebbero essere, molto differenti tra loro.

Ma è davvero necessario possedere un telefono, perché di questo si tratta, così potente?
L'unico utilizzo che possa prevedere tanta capacità di calcolo è il gaming. Ma non è obbligatorio spendere 600€ per giocare in movimento. Esistono console portatili ideate per quello. A prezzi decisamente inferiori.

Il vero motivo è intrinseco nella natura umana, il volere primeggiare! La maggior parte degli utenti non conosce nemmeno la metà delle potenzialità del proprio device. Lo acquista per accrescere il proprio ego sociale.

Qualche tempo fa ho scritto un post su Google+, riflettendo su come la maggior parte degli utenti iPhone utilizzi nel peggiore dei modi 700€. Per lo più usano SMS, Facebook, WhatsApp e Instagram. Applicazioni presenti in un qualsiasi entry level Android. Prezzo totale 100€ vs 700€.
Certo, in quel caso non puoi ostentare una mela morsicata sul retro.

È solo questione di moda, dunque. Ed è forse solo per moda, che gli utenti vengono spinti ad acquistare uno smartphone quad-core. Mentre potrebbero fare esattamente le stesse cose su di un single-core.

Non è una critica ad iPhone! Lo stesso avviene con Android.
Già immagino i futuri possessori di Samsung Galaxy S III ad utilizzare un device, dal prezzo forse eccessivo, per scrivere post su Facebook e caricare foto su Instagram.

Tutto questo mentre si parla di crisi e di futuro incerto. Non è esattamente la strada giusta da seguire.


Commenta anche su Google+

1 commenti:

Perfettamente d'accordo, la stessa cosa si applica anche al mondo del computer desktop, dove in questi ultimi anni abbiano visto un proliferare di core, spazio e quantità di RAM gestibile sempre in aumento (oltre i prezzi in ribasso) ma non abbiamo visto una reale (o quanto meno comparabile) ottimizzazione del parco software. Se pensi che tutto quello che abbiamo fatto fin'ora partendo dall'assembler è incredibile ed oggi per navigare su Internet ci vogliono i Giga di RAM.. qualcosa è andato storto. In realtà è sempre più facile aumentare i "cavalli" che ottimizzare il sistema, ma converrai con me che è un'ottica fallace, sbagliata, e oltre tutto non sostenibile. Io credo per esempio che Apple da questo punto di vista stia facendo un buon lavoro data la possibilità per loro di fondere hardware e software come altri non possono fare, ma se devo essere sincero sono molto deluso dalle prestazioni dell'ultima major release dell'OS, che su computer datati con SSD già arranca un pò mentre il predecessore era fulmineo. Apple ha molta carne al fuoco ed è relativamente "piccola" quindi sono normali questi disallineamenti (erano successi anche con Tiger quando si è passato da PPC a x86) però spero che la prossima release sia molto più ottimizzata, come lo era 10.3 su PPC, una favola, tanto è vero che tutt'ora ci sono un sacco di G4 e G5 in giro che fanno ancora il loro modesto lavoro avendo comunque ancora un OS recente :)

Posta un commento